Default usa: da Lincoln a Roosevelt, dalla bancarotta al caso

Nelle migliori tradizioni di Hollywood, le autorità americane hanno accettato di aumentare il tetto del debito il giorno prima della scadenza per il pagamento degli obblighi. Tuttavia, se i membri del Congresso hanno trovato un linguaggio comune e in tutti i secondi prima della scadenza, è improbabile che il mercato fosse consapevole della vera minaccia — gli Stati Uniti non sono la prima volta che "sul nastro" evitano il default. Vale la pena credere alla retorica dei democratici secondo cui gli Stati Uniti non si sono mai rifiutati di pagare le bollette? Come mostra un semplice libro di testo di storia, qualcuno qui è astuto.

Predefinito

L'impostazione predefinita è l'inizio di tutti gli inizi

La cosa divertente è che la storia americana cosciente è iniziata con un default. Nel 1775 fu lanciata l'emissione di banconote, per un totale di 241 milioni di dollari. Come sapete, la rivolta americana si è conclusa con un successo, ma, che pochi sanno, anche il collasso finanziario. Il Congresso e 13 stati hanno superato gli obblighi l'uno dell'altro come le patate calde, e alla fine nessuno di loro ha restituito debiti alla popolazione. I cittadini americani, a loro volta, risposero con una naturale sfiducia nei confronti del dollaro continentale, che scivolò a 1/7 del tasso originale. Le autorità hanno quindi promesso di pagare gli obblighi, ma in una proporzione minore e non redditizia.

Quattro anni dopo, la storia istruttiva fu ripetuta. Gli Stati indipendenti hanno già riscosso debiti esterni dalla Francia e dai Paesi Bassi, in modo che, senza saggiamente, paghino gli obblighi nazionali. Tuttavia, il denaro proveniente dall'Europa si è rapidamente prosciugato e le autorità americane sono state costrette per la seconda volta ad ammettere che non c'è nulla che paghi debiti alla popolazione. Il 1o marzo 1782, gli Stati Uniti inadempirono, compensando parzialmente i debiti verso la popolazione solo dieci anni dopo.

Dopo aver rotto la legna da ardere all'alba dell'indipendenza, gli Stati Uniti calpestano lo stesso rastrello per la terza volta già nell'era della guerra civile. Ancora una volta la questione (questa volta la valuta) iniziò in nome di un buon obiettivo: la vittoria del Nord sui proprietari di schiavi del Sud. Al nuovo marchio di denaro fu dato il nome caratteristico di "biglietto verde" e giustificò persino il suo aspetto fornendo ad Abraham Lincoln il finanziamento dell'esercito. Tuttavia, il cucchiaio di catrame si è rivelato molto spesso: appena cinque mesi dopo l'inizio dell'emissione valutaria, il Tesoro è stato costretto ad ammettere di essersi trasformato in un pezzo di carta di basso valore, quasi non garantito dall'oro. Dopo aver appreso di questa notizia, gli americani hanno cercato di avere il minor numero possibile di casi con i Greenbucks.

Modelli e "incidenti"

Franklin Roosevelt è considerato una figura iconica e leggendaria per la storia degli Stati Uniti, che ha portato il paese fuori dalla Grande Depressione Economica e poi ha gettato le basi per raggiungere la prima linea del mondo. Tuttavia, il linguaggio non si trasformerà per chiamare la decisione del presidente, che ha tirato fuori il paese dalla crisi, Salomone. Piuttosto, è opportuno confrontare con Alessandro Magno e il nodo gordiano abbattuto. Dai debiti accumulati dall'America dalla fine del XIX secolo, che all'epoca ammontavano a una cifra incredibile di 22 miliardi di dollari, Roosevelt si sbarazzò del più semplice e insensibile possibile — dichiarò un default, negando a tutti un risarcimento!

Bene, coloro che improvvisamente ricordano chiaramente gli eventi del 1979 devono aver sentito déjà vu, guardando ai recenti rapporti di Barack Obama con il Congresso. L'allora presidente democratico Jimmy Carter iniziò anche un lungo dibattito con i legislatori sull'aumento del limite del debito. Così protratto che quando le parti hanno trovato consenso, il tempo che il ministero delle Finanze non era sufficiente per pagare gli obblighi di "intrufolarsi".

I funzionari giustificavano abilmente il fallimento delle attrezzature nell'elaborare i pagamenti, ma furono costretti non solo a pagare gli arretrati, ma anche a pagare un risarcimento agli investitori che causavano lo Stato. Questo default tecnico degli Stati Uniti è noto come "accidentale".

Sarete anche interessati

Leave a Reply

Back to top button